Non tutti sanno che la parola marketing letteralmente significa piazzare sul mercato e comprende tutte le azioni che un’azienda può intraprendere per collocare strategicamente i propri prodotti e/o servizi sul mercato: promozioni su stampa, spot pubblicitari tramite radio o tv, iniziative sul punto vendita, comunicazioni mirate tramite sms, mailing list e social network ecc.

SAPER DECIDERE

Le decisioni marketing più importanti vengono prese ancora prima del lancio del prodotto sul mercato: le forme, i colori e le immagini che definiscono il prodotto e, soprattutto, le caratteristiche del suo packaging, sono infatti i primi e più importanti elementi che un’azienda può sfruttare per rendere il proprio prodotto competitivo. Per far sì che un articolo sia vendibile, il suo impatto visivo deve essere valutato nei minimi dettagli, in quanto deve riuscire ad attirare e convincere il consumatore nei pochi secondi in cui guarda uno spot in tv o fissa lo scaffale di un supermercato.

VESTIRE IL PRODOTTO

E’ fondamentale vestire il prodotto, così come ognuno di noi si veste per rappresentarsi nella società, fra gli individui come UNICO , come glielo impone il suo ruolo.

IL PACKAGING

Il packaging nel food è una parte importantissima per il prodotto perché è in grado di influenzare gli atteggiamenti dei clienti e quindi le loro decisioni di acquisto.

Il packaging è uno strumento prezioso per comunicare… e vendere.

Secondo recenti indagini, nonostante la crisi economica e la cresciuta sensibilità verso il risparmio e la sostenibilità, l’impegno delle aziende nell’innovazione è rimasto costante. A dimostrarlo sono soprattutto i produttori di beni destinati ad entrare in contatto diretto con il consumatore, che non smettono mai di cercare il modo per rendere i propri prodotti unici ed originali, sia nella sostanza che nella forma. Realizzare e/o utilizzare un packaging attraente è sicuramente una delle possibilità!

Grazie agli interventi sul packaging infatti un prodotto, anche quello più “tradizionale”, può essere trasformato e rilanciato sul mercato come bene con nuovi valori e nuovi vantaggi da offrire. Un packaging ben studiato ha la capacità di stimolare le sensazioni del consumatore conducendolo o verso nuovi desideri, che il prodotto prometterà di soddisfare, o verso la ricerca di rassicurazioni, che il riconoscimento della marca fornirà. Per guidare l’utilizzatore verso l’acquisto la confezione deve quindi essere originale ma riconoscibile, innovativa ma sempre pratica, comunicativa ma in modo semplice e chiaro.

 

Noi di kubeitalia lo sappiamo!

Continuiamo a studiare caso per caso: accostamenti cromatici precisi o elementi grafici che “parlano” possono raccontare i valori della casa produttrice e del prodotto costruendo così un legame con il consumatore, che riconosce in “quei” segni grafici il brand ed i valori a cui vuole rimanere fedele.

Nel caso delle private label, che non possono contare sul “nome”, un uso ben preciso di colori, simboli e forme permette di collocare a scaffale prodotti non più anonimi ma con una precisa identità (quella del distributore), proprio, o quasi, come i prodotti di marca.